queenseptienna: (The Punisher - War Zone)

Si è tenuta in questi giorni la Milano Book Fair, la prima fiera del libro di Milano, amorevolmente soprannominata “Fiera della fuffa”, un po’ perché è organizzata da un editore a pagamento (MJM), un po’ perché la maggior parte degli editori erano a pagamento, un po’ perché sono stati listati editori NON presenti in fiera e poi anche un po’ perché alla fine è un aborto in partenza.

Come promesso il resoconto della giornata, lo trovate su SCRITTEVOLMENTE.



queenseptienna: (A-Team - Face/Hannibal)
Nel momento in cui leggete questo post sarò appena uscita dalla metro di San Donato e aggregata ad Alexia Bianchini e Monique Scisci per dirigerci tutte insieme a Milano Book Fair, la fiera internazionale del libro di Milano alla sua prima edizione.

Cos'ha di particolare questa fiera? Come ho detto nel titolo è curiosamente stata creata da un Editore A Pagamento (con le maiuscole) ovvero la MJM, di cui vi mostro una foto davanti allo stand al salone del libro di Torino del 2011 (ultimo evento che mi vede in vesto di amministratore del WD, tra le altre cose):

KillerQueen, io (con gli occhi chiusi) e Arussil. Dietro l'editore.

Tornando al Salone di Milano, la cosa che più ci ha incuriosite è il fatto che nella lista degli espositori siano stati inseriti editori NON presenti, come La Corte Edizioni, giusto per fare un esempio spicciolo.
In ogni caso stasera farò un post di aggiornamento su Scrittevolmente e lo linkerò anche qui, così vi farò sapere come è andata e cosa abbiamo trovato... poco, a mio avviso.

queenseptienna: (Repo The Genetic Opera - Graverobber app)
Oggi è giornata di spam. E voglio spammare quella santa donna di Alexia Bianchini, perché sì.
Di recente infatti è uscito con Ciesse Edizioni il suo nuovo libro (di fantascienza) che si intitola "Io vedo dentro te". Potete trovarlo QUI.

Ammetto di non averlo ancora letto, ma la trama è davvero figa ^_^

TRAMA: Christopher ha il dono. Un dono ereditato geneticamente che si sviluppa solo a chi possiede una grave malattia della pelle. Lui vede nei tuoi ricordi. Rivive da protagonista le tue emozioni, le tue sensazioni, lui vede dentro te. Ma non è come tutti gli Xerosi, non necessita dei connettori che i Centri utilizzano per giudicare i condannati. A lui basta toccare, pelle su pelle. Questo dono, ormai svelato al mondo, ha fatto sì che tutto il sistema giudiziario sia stato modificato.

Christopher è giovane, appena diciottenne, quando entra nel Centro Xerobio di Milano, dove lo aspetterà un anno di allenamento. Non immagina di essere una pedina, vittima di un sistema ignobile.

Riuscirà questo giovane ragazzo dall’animo forte a reagire all’ingiustizia?




La copertina è come sempre di Max Rambaldi e ne sa a pacchi.

queenseptienna: (Harry Potter Draco)


Benvenuti al secondo episodio di Booksclub - quelli con gli occhiali!

 

Abbiamo deciso di riprendere il format di Vaginal Fantasy Hangout di Felicia Day e di creare la prima versione italiana dello stesso, parlando forse non di libri propriamente vaginali (contenenti una forte storia d’ammmmmore), ma quasi.

Il libro di cui abbiamo discusso è Il bacio di mezzanotte di Kim Harrison.



queenseptienna: (Watchmen - Il comico)
Titolo: V.M. 18

Autore: Isabella Santacroce

Editore: Fazi

ISBN: 9788881128273

Numero pagine: 491

Prezzo: 17,50 euro

Voto:

Trama: All’interno di collegiali ambienti dal decadente ed eccentrico fascino, la libertina-criminale-esteta quattordicenne Desdemona, in compagnia delle altrettanto perverse e licenziose coetanee Cassandra e Animone, si sollazza tra orge e delitti, bevendo l’allucinatorio cocktail Reietto, e divertendosi a drogare talune vittime iniettandogli nei globi oculari il potente Acido Viperinico Liquido. Tali imprese crudelmente voluttuose si compiono sotto il nome del Manifesto Delle Spietate Ninfette, di cui fanno parte le tre feroci e lussuriose fanciulle, abitanti insieme la Stanza Furente, e dedite al massacro di ogni purezza. Le integerrime collegiali, le malfatte istitutrici Polissena e Pelopia, l’altera direttrice Andromaca, la burrosa insegnante Giocasta, il consorte custode Agamennone, i dotati diciottenni Creonte e Minosse che frequentano il conservatorio poco distante, tutti sono in ostaggio delle Spietate Ninfette che, traendone cospicui profitti, li condurranno dentro giochi colmi di scellerate turpitudini.

RECENSIONE QUI

queenseptienna: (Robot)
Titolo: Cardanica

Autore: Danio Tonani

Editore: 40K

ISBN: B0042G00GM

Formato: ebook

Prezzo: 2,99 euro

Voto:

Trama: Un racconto steampunk su un mondo velenoso solcato da camion grandi come bastimenti. MondoNove è una distesa di sabbie velenose, punteggiata di agglomerati urbani fatti di ingranaggi, ruote dentate e pulegge. Nel corso dell’evoluzione i loro abitanti si sono applicati a una sola scienza, la meccanica, hanno sviluppato un sola disciplina, la carpenteria. Il pieno dominio sull’elettricità è ancora solo una chimera.

A solcare il deserto che separa ogni città dalle altre sono titanici veicoli a ruote, grandi quanto bastimenti e governati da decine di uomini. Su uno di questi, la Robredo, il commodoro Garrasco D. Bray e il suo secondo pilota Victor Galindez si trovano ad affrontare un’emergenza: il pachidermico mostro meccanico si arena tra le dune. Eventualità prevista, per cui sono state predisposte straordinarie scialuppe di salvataggio dotate di intelligenza artificiale, gli pneumosnodi.

La loro funzione è quella di mantenere in vita l’equipaggio fino all’approdo in un porto sicuro. Ma per adempiere al suo scopo, Cardanic, lo pneumosnodo su cui si rifugiano Garrasco e Victor, prenderà prima il controllo poi il sopravvento sulle vite dei suoi ospiti…




QUI la recensione
queenseptienna: (Star Wars - Storm Trooper)

Regolamento: creato dal The Broke and The Bookish blog, lo scopo è di rispondere al meme con una top ten, ogni martedì.
L'argomento è: Copertine preferite (attualmente).

Cliccate sui titoli per aprire le immagini.

  1. Leviathan
  2. Amnesie di un viaggiatore involontario
  3. V.M. 18
  4. Muses
  5. Crossed
  6. Demolished
  7. Devoured
  8. Discord
  9. Damned
  10. Sbramami


queenseptienna: (Glee - Will WTF?)
Ci sono cose, nella vita, di cui una persona dovrebbe fare a meno e una di queste è il Porno Letterario. Non letteratura erotica, sia chiaro, altrimenti non sarei un’autrice di Lite Editions.

Il fatto è che distinguere letteratura erotica di qualità dalla fuffa è estremamente difficile in tempi in cui libri come 50 sfumature di grigio la fanno da padrone, ridicolizzando un genere e facendo vergognare gli autori stessi di scriverne.

Ma di cosa sto parlando precisamente?

La notizia l’ha data per primo il blog amico Dusty pages in Wonderland di Malitia, parlando appunto di come la casa editrice Total-E-Bound abbia dato vita alla collana Clandestine CLASSIC, ovvero una ripresa in mano dei testi classici ORIGINALI (come Jane Eyre, Orgoglio e pregiudizio, Ventimila leghe sotto i mari…) e, senza toccarne il contenuto, abbia inserito scene di sesso laddove la censura vittoriana dell’epoca l’avrebbe tolta (sì, vabbé…).

Inutile dire che le parodie sono sempre esistite, ma sentivamo il bisogno di tutto questo? Io no, davvero. Soprattutto dopo un’attenta lettura della trama di “Uno studio di rosso” in chiave porn:

When Dr Tom Hotson takes rooms in Laker Avenue with amateur detective Hemlock Bones, he has no idea that he is about to enter a shadowy world of criminality and violence. Nor does he anticipate falling in love with Holmes and having his sexual needs attended to in a way he had only previously dreamed about.

Accompanying Bones to an ill-omened house in south London, Hotson is startled to find a dead man whose face is contorted in a rictus of horror. There is no mark of violence on the body yet a single word is written on the wall in blood. Dr Hotson is as baffled as the police, but Bones’ brilliant analytical skills soon uncover a trail of murder, revenge and lost love…

Along with Bones, Hotson throws himself into finding the killer, but also finds himself. As Hotson reveals more of his desires to his lover, Bones does his utmost to make sure those desires are met. In a heady time where Hotson is thrust into a horrifying murder case, the love he feels for Bones, and the sexual experiences they share, help him to remain level-headed until the killer is caught.

Non so voi, ma leggere di Tom Hotson e Hemlock Bones è qualcosa che mi fa venire la pelle d’oca e io AMO Sherlock Holmes in salsa slash, pienamente convinta che i due avessero qualche liason, ma vi garantisco che internet è pieno di fanfiction, soprattutto gratis.

Tutto questo però non mi stupisce, visto che l’operazione è totalmente commerciale. Perché poi inserire sesso dove non è previsto? Leggetelo sul Guardian e intanto sperate che questa roba non venga mai importata in Italia.

queenseptienna: (Mika)

Regolamento: creato dal The Broke and The Bookish blog, lo scopo è di rispondere al meme con una top ten, ogni martedì.
L'argomento è: libri che porteresti su un'isola deserta.

  1. Jane Eyre: senza ombra di dubbio uno dei libri più belli della sua epoca (non me ne vogliano le fan della Austen), ma Charlotte Bronte ha saputo tratteggiare in maniera terribilmente complicata e realistica una donna non schiava della passione, ma della ragione.
  2. Il nome della rosa: altro mio libro preferito, le riletture ormai non si contano più. L'avventura di Adso e Guglielmo nella biblioteca è una delle migliori opere di narrativa italiana in assoluto.
  3. Harry Potter: come si fa a vivere senza Harry Potter, dico?
  4. La lunga marcia: è stato il primo libro di Stephen King che abbia mai letto, nonché mia prima incursione nel genere distopico.
  5. Hunger Games: questa scelta farà forse storcere il naso a parecchi, ma per quanto lo abbia criticato, è dai tempi di Harry Potter che nessun libro mi appassiona così tanto.
  6. Il signore degli anelli: se non per rileggerlo, quanto meno per usarlo come rialzo per la testa. Scherzi a parte, LOTR è un'inestimabile opera che merita sempre una rilettura.
  7. V.M. 18: quella della Santacroce è un'opera che non ho mai letto, ma mi dicono che merita e me lo porterei più che altro per fare i paragoni con 50 sfumature, che mi porterei solo per accendere il fuoco.
  8. Neonomicon: non è un libro, ma una graphic novel di Alan Moore, dedicata a uno dei più famosi scrittori del mondo, H.P. Lovecraft.
  9. Il profumo: un libro magnifico, una sagra di odori e profumi che, nonostante li si legga soltanto, si riesce persino a sentirli. Di Patrick Sunskind.
  10. Io uccido: lo so che Faletti è considerato di poco conto nella narrativa italiana, ma a me il suo primo libro è piaciuto.

queenseptienna: (Watchmen - Ozymandias)
CREDERCI TI SALVA LA VITA


Ci sono un paio di cose sul mio Survival Blog che non vi ho detto.
Oltre a essere una maniera per sbloccare il mio estro creativo (sono in writer's block da... un anno?), vuole essere un esperimento di Surviving indicato dal libro che vedete nella foto. Si intitola Surviving - Istruzioni di sopravvivenza individuale e di gruppo di Enzo Maolucci e Alberto Salza, Hoepli.
Questo pratico manualetto che conta 225 pagine (ridotte, molto ridotte) e costa la piombata di 20 euro, è una di quelle cose interessanti che mi è capitata nella vita grazie ad Alexia Bianchini, la mia editor e socia. Comprato su suo suggerimento per informarci sull'argomento l'anno scorso (la banale realtà è che volevamo scrivere un racconto che parlasse dell'argomento, ma ci siamo rese conto di quanto le nostre competenze tecniche in materia fossero labili e poco applicabili), è ben presto diventato un mio piccolo fetish.
Lo rileggo spesso, non me ne separo mai (la borsa può pesarmi anche 10 kg, ma non se ne parla di separarci) ed è una miniera di consigli utili.
Uno di questi è appunto quello di immaginarsi in un disastro e prendere le relative decisioni tenendo un diario: io lo sto facendo con il Survival Blog. unendo così passione (per la narrativa, l'iniziativa in sé, l'argomento) con qualcosa che un giorno potrebbe venirmi utile.
A prescindere quindi dal Survival Blog (esercizio che si applica perfettamente comunque), consiglio l'acquisto di questo libro primo per imparare cose che magari non si sanno (come dico sempre, chi vive in una grande città sarà il primo a crepare in caso di emergenza), secondo per acquisire una sensibilità critica nel vedere il mondo attorno a sé non come un parco giochi a sfruttare, ma qualcosa che può esserci d'aiuto nel caso di... una Pandemia Gialla.

----------------------------

News: abbiamo un nuovo survivalista! E' proprio Hush, il mio ragazzo, che ha aperto un blog per l'occasione, narrando però un percorso di sopravvivenza totalmente differente dal mio.
Un'altra persona che mi ha detto di voler cominciare un SB è [livejournal.com profile] manubibi, che spero confermi XD


queenseptienna: (Robot)



Benveniubbi al primo episodio di Booksclub – Quelli con gli occhiali (titolo provvisorio), creato con la collaborazione degli hangouts di Google Plus (vi ho già detto di seguirci sulla nuova pagina di Scritty? No? Fatelo!). A discutere siamo io, Dazed, Paolo e Cristina.

Abbiamo deciso di riprendere il format di Vaginal Fantasy Hangout di Felicia Day e di creare la prima versione italiana dello stesso, parlando forse non di libri propriamente vaginali (contenenti una forte storia d’ammmmmore), ma quasi.

Il libro di cui abbiamo discusso è Multiversum di Leonardo Patrignani (già recensito da Ewan).




Armati di alcolici (chi beve) e di Estathé (io, l’unica astemia), abbiamo creato questo videoritrovo dove recensire, purtroppo negativamente, l’opera di Patrignani. Tutti abbiamo trovato dei difetti e il quadro che ne è uscito non è esattamente roseo.

Ho citato più volte la recensione di Ewan, che seppur non negativa, coglie nel pieno alcuni dei pressaposchismi della trama. Insomma, un libro partito con una buona idea e mandato in vacca da trama piatta, personaggi piatti, sentimenti piatti e maree di plot hole.

Ed eccoci qui con il nostro primo hangout. Siamo tutti moderatamente ridicoli (e io nel frattempo faccio pure cena), per cui… buona visione!





Prossimo appuntamento intorno al 15 agosto per recensire Warm Bodies di Isaac Marion edito da Fazi Editore.
queenseptienna: (No comment)
Titolo: Cinquanta sfumature di nero

Autore: E.L. James

Editore: Mondadori

ISBN: 9788852027291

Numero pagine: 594

Prezzo: € 14,90

Voto: 0


Trama:Profondamente turbata dai misteri oscuri che l’imprenditore Christian Grey continua a nascondere, Anastasia Steele decide di lasciarlo e di cambiare lavoro. Ma Christian per Ana è un’ossessione, ogni giorno, ogni minuto di ogni ora pensa a lui e ai momenti passati insieme e così, quando Christian le propone di rivedersi, Ana non riesce a rifiutare. Lui sembra cambiato, è disposto a raccontarle qualcosa in più di sé e del suo passato e così ritornano insieme. Tutto sembra andare per il meglio, ma a un certo punto i fantasmi del passato di Christian tornano a tormentarli e si materializzano in due donne che per lui hanno contato moltissimo. Il loro rapporto piomba nuovamente in una crisi profonda e Ana si trova spiazzata a dover combattere contro il passato di Christian fino a quando sarà costretta a prendere la decisione più importante della sua vita. E nessuno potrà aiutarla…



Recensione di [livejournal.com profile] gattonero87
queenseptienna: (Glee - Burt - Approved)
Titolo: Sono quello che vuoi

Autore: Enrica Aragona

Editore: Edizioni La Gru

Collana: Corto Circuito

ISBN: 9788897092100

Prezzo: 11 euro

Numero pagine: 164

Curatore: Francesca Zannella

Copertina: Daniela Barisone

Voto: 

Trama: Laura ha ventisette anni e un passato inquieto; il complesso legame con i genitori e la morte per overdose del fratello fanno da cornice a un’esistenza vissuta sempre oltre il confine della moralità. È Stefano, il suo compagno, a restituirle un po’ di pace, ma l’incontro con Aleksandar, personaggio ambiguo e luciferino, la strappa alla sua nuova vita da brava ragazza trascinandola in un rapporto malato fatto di dipendenza, menzogne e dominazione.

RECENSIONE

queenseptienna: (GD Billie congratulation)
D-DOOMSDAY
Antologia a cura di Alexia Bianchini e Claudio Cordella
In uscita a luglio
da CIESSE



Da poco è stato annunciato Doomsday, l'antologia di Ciesse Edizioni curata dal Alexia Bianchini e Claudio Cordella. L'antologia è tematica e parla della fine del mondo, argomento ultimamente caro sia al cinema che alla letteratura.
Io sono presente con il racconto "Vedo la gente morta" e questo è il mio incipit:


VEDO LA GENTE MORTA di Daniela Barisone
Quando avevano iniziato con quella stupida diceria del terremoto a Roma, avevo liquidato tutta la faccenda con una semplice scrollata di spalle. Figurarsi se era roba vera, sono sempre stato un ragazzo pragmatico, non credo a certe stronzate da fine del mondo o 2012 o programmi alla Mistero. L’11 maggio non ci sarebbe stato nessunissimo terremoto, alla faccia dei moderni Nostradamus.
Ne ero pienamente convinto, mentre prenotavo la mia prima vacanza romana in un’agenzia viaggi del vercellese.
Mi chiamo Andrea, ho ventisei anni e per parecchio tempo ho lavorato in uno supermercato della zona, che non faceva altro che sfruttarmi. Mi sono licenziato e ho deciso di prosciugare i pochi soldi della mia liquidazione per svagarmi un po’.
Non ero mai stato a Roma, mai vista e mai vissuta, era il luogo perfetto dove iniziare la settimana di ferie che mi ero faticosamente guadagnato. Non avevo abbastanza soldi per andare al mare o a Jerba come sognavo – oh, Jerba! L’isola delle meraviglie – così, dopo una lunga lotta intestina contro me stesso, mi ero detto che un giovanotto in gamba come me preferiva le città d’arte piuttosto che le discoteche di un’isola tunisina o la movida di un’Ibiza.
C’erano divertimenti anche a Roma, no?
Ritirai il plico contenente i dati del soggiorno e il prezioso biglietto per il FrecciaRossa che mi stava aspettando alla Stazione Centrale di Milano, pronto a partire.





Il ricavato dei diritti d’autore sarà devoluto alla “Biblioteca italiana per i ciechi”.La vita appartiene ai viventi,
e chi vive deve essere pronto ai cambiamenti.
Johann Wolfgang Goethe
AUTORI: ANONIMO- SAMANTHA BALDIN – SERENA M. BARBACETTO – DANIELA BARISONE – ANNA BATTAGLIA – ALEXIA BIANCHINI – CLAUDIA BEVERESCO – PAOLA BONI – DIEGO BORTOLOZZO – CLAUDIO CORDELLA – VALENTINA DI MARTINO – ANNA GRIECO – VITO INTRONA – LUIGI MILANI – MAICO MORELLINI – FIORELLA RIGONI – STEFANO SACCHINI – FILIPPO TAPPARELLI – AURORA TORCHIA
La Fine dunque, come paura ancestrale.
L’uomo ne è vittima inconsapevole fin dalla notte dei tempi. Lo stato di vertigine che ci coglie improvvisi nel pensare alla distruzione del nostro pianeta, o al drastico cambiamento di una società dispensatrice di comfort, è peggiore di quel senso di vuoto che proviamo quando pensiamo alla nostra morte.
Mettiamo al mondi figli e lasciamo segni del nostro passaggio per creare continuità, ma cosa accadrebbe se un giorno finisse il mondo?
In virtù del fatto che questa antologia è nata aspettando il giorno fatidico in cui i Maya hanno decretato la Fine del Mondo, abbiamo creato il connubio fra il termine D-day, che identifica il giorno dell’attacco, e Doomsday, letteralmente “giorno del giudizio”, dando vita all’acronimo D-Doomsday.
queenseptienna: (Hunger Games - Mockingjay)
Titolo: Il canto della rivolta
Autore: Suzanne Collins
Saga: Hunger Games (vol 3)
Editore: Mondadori
ISBN: 978-8804621881
Num. Pagine: 419
Prezzo: 17.00 euro
Voto:




Trama: Contro tutte le previsioni, Katniss è sopravvissuta agli Hunger Games per la seconda volta. Ma anche se ora è lontana dall’arena sanguinaria, non può dirsi salva. Capitol City è molto arrabbiata. Capitol City vuole vendetta. E chi è destinato a pagare per i disordini? Katniss, ovviamente, la Ragazza di fuoco. Come se non bastasse, il Presidente Snow tiene a precisare che ormai tutti sono in pericolo, nessuno escluso: la famiglia di Katniss, i suoi amici più cari, tutti gli abitanti del Distretto 12.
Ora che la scintilla si è trasformata in un ardente fuoco di rivolta, alla Ghiandaia Imitatrice non resta che spiccare il suo volo verso la libertà. Forte e incalzante, finalmente anche in Italia lo sconvolgente finale della rivoluzionaria trilogia di Suzanne Collins, Hunger Games.


Recensione )

queenseptienna: (Hunger Games - Peeta)
Titolo: La ragazza di fuoco
Autore: Suzanne Collins
Saga: Hunger Games (vol 2)
Editore: Mondadori
ISBN: 978-8804603528
Num. Pagine: 373
Prezzo: 17.00 euro
Voto:




Trama: Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Ca-pitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…


Recensione )

queenseptienna: (Hunger Games - Katniss)
Titolo: Hunger Games
Autore: Suzanne Collins
Editore: Mondadori
Anno: 2009
ISBN: 9788804594109
Num. Pagine: 369
Prezzo: 17 euro
Serie: The Hunger Games
Numero libri serie: 3
Voto:

Trama: Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.


Recensione )

queenseptienna: (Hunger Games - Mockingjay)
Nel mentre che scrivo per una nuova collana editoriale in cui è stata richiesta la mia presenza, vorrei spendere due parole sul fenomeno Hunger Games.
Capitò per caso che nel gruppo di lettura si parlasse proprio di Hunger Games di Suzanne Collins e la gentilissima [livejournal.com profile] charlottedoyle mi rendesse noto l'esistenza di questa trilogia. Ammetto di aver iniziato a leggere il libro con qualche riserva, nonostante l'ambientazione distopica mi attirasse, era un periodo in cui di fantascienza ne avevo veramente piene le palle, se mi passate il francesismo.
Poi è successo che l'ho iniziato e l'ho finito il pomeriggio del giorno dopo, bramando il seguito Catching Fire (la ragazza di fuoco). E ora sto fremendo per l'uscita di Mockingjay (Il canto della rivolta, esce il 15 maggio in italia).
La realtà è che la storia di Katniss e degli Hunger Games mi ha preso un casino. Non sono d'accordo con chi lo paragona a Battle Royale, non sono nemmeno parenti (il fatto che io detesti BR è un dettaglio), HG è pieno dell'introspezione e della trama che in BR mancavano (e cosa non da poco, è un libro scritto bene a differenza dell'altro) e soprattutto la violenza è meno grafica e più psicologica.
Insomma, è uno di quei libri che mi è piaciuto e mi ha appassionato (ho messo anche le icon su lj  *v*) e di cui probabilmente scriverò fanfiction. Altro caso raro, perché la coppia canon Katniss/Peeta mi piace veramente, ma non ho esitato a trovare dello slash eleggendo la ship Haymitch/Peeta xD
queenseptienna: (Art e Merlin)
HELP! Potete cliccare? Grazie? ^_^

queenseptienna: (Yoda)

Titolo: Storia di Akki

Autore: Akki Andrea

Editore: Ciesse Edizioni

ISBN Libro: 9788897277187

ISBN eBook: 9788897277200

Anno: 2011  

Prezzo: € 12,80

Voto:

Acquista: Ciesse, IBS

Trama: “Io mi chiamo Andrea. Detto così sembra una scemata, io mi chiamo Andrea e verrebbe da chiedere: e allora? Ma se ci pensate bene, invece, è una cosa mica scema chiamarsi Andrea. Voglio  dire, voi, così, adesso, che ne sapete se sono un bambino o una bambina?
Voi pensate subito: un bambino! E, invece, vi ho fregato perché sono  una bambina. Mica facile, per una bambina, chiamarsi Andrea, specie se nella sua classe c’è anche un bambino che si chiama Andrea anche lui. È  per questo che i miei compagni hanno cominciato a chiamarmi Akki, il perché non sono cavoli vostri, ma comunque Akki, con l’accento sulla A, mi piace, come nome e così ho deciso di tenermelo e quelli che credevanodi prendermici in giro ci restino pure male, tanto sono problemi loro.”

Profile

queenseptienna: (Default)
queenseptienna

December 2016

S M T W T F S
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25 262728293031

Syndicate

RSS Atom

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Aug. 18th, 2017 02:19 pm
Powered by Dreamwidth Studios